Lo studio

Una splendida e suggestiva location, il Convento Santi Cosma e Damiano.

Lo Studio

Lo studio del Maestro Morasso è situato nello splendido chiostro all’interno del convento dei Santi Cosma e Damiano, sull’isola veneziana della Giudecca, ed è aperto alle visite tutto l’anno.

Lavorazione metalli

I nostri gioielli in argento e ottone sono interamente realizzati nel nostro laboratorio da Nicoletta Viola, moglie del Maestro.

Nicoletta Viola è nata a Venezia nel 1965 ed è consorte di Stefano Morasso dal 1992.

Diplomata alla Scuola di Arti Orafe “El Crisol” nel 2008, disegna e crea gioielli utilizzando esclusivamente i vetri del Maestro, realizzando pezzi unici da indossare.

Convento Santi Cosma e Damiano

Il Chiostro del complesso monastico benedettino dei Santi Cosma e Damiano risale al 1481, anno in cui venne fondato da Marina Celsi, già Badessa di San Maffio di Murano e di Santa Eufemia di Mazzorbo.

Il complesso comprende il Convento e la Chiesa esterna all’edificio e, inizialmente, doveva essere una comunità esclusivamente femminile di stretta osservanza. Nel 1500 il Convento ospita 32 religiose, che salgono a 75 diciannove anni dopo.

Secondo il progetto, al Monastero accedevano nobili donne veneziane che portavano, durante la clausura, le loro ricchezze, utilizzate per l’ampliamento della struttura e per l’acquisizione di opere d’arte, purtroppo disperse quasi totalmente con l’invasione napoleonica.

Il complesso, nel corso dei secoli, cede al tempo ed al dissesto, fino a quando viene dato, come altri edifici religiosi, in concessione al Demanio del Comune di Venezia. Nel corso del secolo XIX Chiesa e Chiostro vengono utilizzati come caserma: a destra del Chiostro, sopra la porta del civico 623/A, si può ancora vedere una scritta che indica la destinazione d’uso di quel locale.

A metà degli anni 90’ del secolo scorso il complesso viene acquisito dall’amministrazione comunale di Venezia, che ha intrapreso un complesso restauro con l’intento di trasformare il Monastero in laboratori e residenze destinati agli artigiani.

L’ex Convento oggi è aperto al pubblico e gli artigiani ospitati all’interno sono lieti di dare il benvenuto a tutti i visitatori che desiderano ammirarne le opere ed avere la possibilità di assistere ad una dimostrazione dal vivo.